U CANNUNI ONLINE

  

U CANNUNI ONLINE

 

Contatto-Indirizzo mail

 

Saraceno onlie

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

 
 
 

 

PIAZZA ARMERINA, DUE DENUNCE PER COLTIVAZIONE DI MARIJUANA
Fonte: Giornale di Sicilia - 30/06/2020
Due persone, un cittadino residente a Piazza Armerina di 50 anni ed una donna di origini tedesche di 52 anni, sono state denunciate dalla Squadra Mobile della Questura di Enna e il Commissariato di polizia di Piazza Armerina per coltivazione di marijuana.
Dopo avere ricevuto una segnalazione da parte di un cittadino residente a Piazza Armerina per un particolare e acre odore proveniente da alcuni terreni siti in contrada Vallone di Calè, gli agenti hanno controllato la zona, trovando un lotto dove vi erano alcune piante di marijuana.

Erano alcune alte anche più di un metro ed in piena fioritura quindi con un forte principio attivo ed erano coltivate da una donna di origini tedesche. Nella campagna circostanza, i poliziotti hanno individuato, all’interno di un vicino terreno di proprietà di un uomo del posto, un’altra coltivazione di 13 piante di marijuana.
Il proprietario dell’immobile, in questo caso, ha detto di non sapere della coltivazione e che ignoti, a sua insaputa, si erano introdotti all’interno - considerata l’assenza di recinzione - per coltivare la droga. Sul posto sono intervenuti i tecnici del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica che hanno curato le analisi preliminari e la pesatura della droga, attestando la qualità dello stupefacente.

Le piante sono state tutte sequestrate e messe a disposizione della magistratura che, dopo le fasi processuali, ne ordinerà la distruzione in apposito inceneritore.
I due soggetti, condotti presso gli Uffici di Polizia, dopo le formalità di rito, sono stati deferiti per tali fatti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna.
Leggi articolo originale dalla fonte

 
Commenta/condividi questo articolo sulla nostre pagine fecebook:

U Cannuni online

 

Città di Mazzarino

 
 

 

   

 
 
 

© StudioGF Tutti i diritti sono riservati - Richiesta di rettifica - Cosa facciamoContatti